Danzamovimentoterapia

Il modello di intervento a cui facciamo riferimento in DMT è il metodo Fux, frutto di una precisa e personale ricerca pedagogica realizzata da Maria Fux attraverso 50 anni di esperienza da artista e pedagogista attenta al disagio sociale, fisico e psichico.

Importanza dello stimolo sonoro nel metodo Fux
Il suono nel metodo Fux è un elemento prioritario ed è ciò che caratterizza la tipologia dell’intervento.
Negli incontri di DMT la musica è sempre utilizzata con uno scopo molto preciso, e non è mai considerata un accompagnamento, un sottofondo che riempie il non verbale della danza, al contrario ogni momento del laboratorio è caratterizzato da temi precisi introdotti dallo stimolo sonoro.

Il danzamovimentoterapeuta conosce la musica, le sue caratteristiche armoniche, melodiche dinamiche, timbriche, il suo potere comunicativo, la sua valenza simbolica e la utilizza sapientemente allo scopo di veicolare o stimolare vissuti, emozioni, immagini, associazioni. attraversando i più variegati generi musicali si può passaredal canto popolare all’ opera lirica, dalla musica barocca al jazz, dai cantautori alla musica da camera e sinfonica attingendo a quel codice collettivo che costituisce il nostro patrimonio sonoro.

La DMT metodo Fux in accordo con i principi di base della Musicoterapia di Benenzon ritiene che movimento-suono-musica sono una equazione inseparabile.